Il territorio compreso tra le provincie di Brescia, Verona, Trento ed il Lago di Garda è famoso non solo per la bellezza del paesaggio che offre durante tutto l’anno, ma anche per essere zona d’origine di importanti vini. Dal Bardolino al Chiaretto, dal Valpolicella all’Amarone, dal Recioto al Lugana, dal Custoza al Marzemino, i vini di questo territorio rientrano tra le eccellenze enologiche italiane.

Impossibile quindi stipulare una classifica d’importanza! Prendete la nostra TOP10 come un elogio a queste produzioni del territorio gardesano.

IMG_pos_VINI_550x150px_1

BARDOLINO
Un vino dal colore rosso rubino leggermente  fruttato in cui si possono sentire note di ciliegia, di marasca, fragola, lampone, ribes e spezie, prodotto da uve corvina veronese e rondinella. La denominazione di “Bardolino Classico” viene riservata al vino prodotto esclusivamente con uve raccolte e vinificate nell’area di origine più antica e che comprende i soli comuni di Affi, Bardolino, Cavaion Veronese, Costermano, Garda e Lazise. Il vino Bardolino è sempre più apprezzato anche per la sua grande bevibilità e per il fatto che può essere abbinato facilmente al cibo.

IMG_pos_VINI_550x150px_2

CHIARETTO
Il Chiaretto è la versione rosata del famoso vino Bardolino e  si ottiene con le stesse uve. Offre un delicato profumo di frutti di bosco ed una leggerissimo sentore di vaniglia. Il Chiaretto è un vino fresco e particolarmente adatto come aperitivo. Ottimo da abbinare ai piatti più leggeri della cucina mediterranea estiva, agli antipasti, ai primi piatti di pesce sia di mare che di lago, alla pizza e al sushi. Nel 2013 il Chiaretto si è aggiudicato il Mondial du Rosé.

IMG_pos_VINI_550x150px_3

AMARONE
Il noto vino rosso Amarone della Valpolicella è sicuramente uno dei grandi vini italiani e può superare  anche i 20 anni di conservazione. Prodotto con uve corvina, corvinone, rondinella, molinara, ma anche cruina, forselina, negrara e oseleta, deve il suo straordinario aroma dal fatto che per ottenerlo vengono appassite delle uve conservate in fruttai dai 100 ai 120 giorni in cui viene terminata anche la fermentazione degli zuccheri. Dal colore rosso intenso, con note fruttate e speziate è un vino corposo che ben si abbina a carne, formaggi stagionati e selvaggina, ma per le sue caratteristiche può essere anche degustato da solo come vino da meditazione.

IMG_pos_VINI_550x150px_4

VALPOLICELLA
Ottenuto prevalentemente da uve Corvina, Corvinone e Rondinella, il vino Valpolicella Doc viene prodotto esclusivamente nella zona che comprende i comuni di 
Marano, Fumane, Negrar, S. Ambrogio, S. Pietro in Cariano, Dolcè, Verona, S. Martino Buon Albergo, Lavagno, Mezzane, Tregnago, Illasi, Colognola ai Colli, Cazzano di Tramigna, Grezzana, Pescantina, Cerro Veronese, S. Mauro di Saline e Montecchia di Crosara. La declinazione del Valpolicella Superiore si ottiene invece con uve selezionate e deve avere un affinamento di almeno un anno affinchè prenda il caratteristico colore rosso rubino. Anche il Valpolicella è indicato per secondi piatti di carne e formaggi stagionati.

IMG_pos_VINI_550x150px_5

CUSTOZA
Un vino bianco fresco, leggermente aromatico e facilmente bevibile oltre che ideale da abbinare a numerosi piatti, il Custoza è ottenuto con uve garganega, trebbianello e Bianca Fernanda che gli conferiscono il tipico colore giallo paglierino. La zona di produzione comprende solo 9 comuni della provincia di Verona, ovvero 
Sommacampagna, Villafranca di Verona, Valeggio sul Mincio, Peschiera del Garda, Lazise, Castelnuovo del Garda, Pastrengo, Bussolengo e Sona. Ottimo con il pesce sia di mare che di lago, con i fritti, con le verdure come il Broccoletto di Custoza, e particolarmente indicato con i tortellini di Valeggio ed i tortelli alla zucca mantovani.

IMG_pos_VINI_550x150px_6

LUGANA
Vino bianco che viene prodotto nella zona del basso lago di Garda, su di un particolare terreno argilloso, derivante dalle ultime glaciazioni che formarono poi il Lago di Garda. Quella del Lugano fu la prima DOC della Lombardia e tra le prime ad essere registrate in Italia. Ottenuto dal vitigno autoctono “Turbiana”, il Lugana viene declinato in altre 4 tipologie, quali il Superiore, la Riserva, la Vendemmia Tardiva e lo Spumante. Ideale come aperitivo e da abbinare a primi piatti, pizza e formaggi freschi.

IMG_pos_VINI_550x150px_7

GARDA CLASSICO GROPPELLO
Il Groppello è  una vera e propria rarità enologica poiché coltivata solo nella zona della Valtènesi, sulle colline in prossimità del lago di Garda. È un vino rosso delicato e molto bevibile dall’aroma speziato con note fruttate. Il Groppello si abbina a primi piatti saporiti, alla carne e a formaggi di media stagionatura.

IMG_pos_VINI_550x150px_8

VALTENESI DOC
Il Valtenesi è una nuova DOC della zona del Garda, riconosciuta nel 2011 e ottenuta da uva groppello. Dal colore rosso rubino, questo vino può essere acquistato secondo il disciplinare, solo dal 1 settembre successivo alla vendemmia. le prime uve della vendemmia sonno destinate alla produzione del “Valtenesi chiaretto”.

IMG_pos_VINI_550x150px_9

RECIOTO DI SOAVE DOCG
Vanta di essere stato il primo dei vini prodotti in Veneto a cui è stata assegnata l’ambita “DOCG”, ovvero la Denominazione di origine controllata e garantita. Ottenuto da uve garganega che vengono fatte appassire per alcuni mesi prima di essere pigiate, questo vino è ancora oggi uno dei vini artigianali italiani. Il Recioto viene prodotto nelle colline della zona del Soave ed è perfetto con i dessert oltre che ottimo come vino da meditazione. Il nome Recioto deriva dal dialetto locale “recia”, orecchio, che simbolizza la tipica forma della parte più alta del grappolo, quella selezionata per fare questo vino in quanto più esposta al sole e con più zuccheri 

IMG_pos_VINI_550x150px_10

MARZEMINO
Chiamato Marzemino ovvero “vino di Mozart ” perché il Musicista lo aveva citato nel suo Don Giovanni, è uno dei vini più antichi d’Italia. Arrivò in Veneto da una città sul mar Nero chiamata Merzifon e durante il dominio della Repubblica Veneta si diffuse fino al Trentino attraverso la Valle dell’Adige a ridosso del Lago di Garda. Dal colore rosso rubino intenso è ideale con piatti a base di funghi, con le carni bianche e rosse, salumi e insaccati.