Venerdì Gnocolàr è il culmine del Carnevale Veronese e quest’anno si festeggia il 28 febbraio 2014. Per l’occasione, secondo la tradizione, in ogni tavola non possono mancare gli gnocchi di patate che vengono conditi prevalentemente al pomodoro, anche se vi sono varianti di sughi al ragù di carne,come quello di nodini di vitello, o semplicemente mangiati con burro e salvia.

Preparare gli gnocchi in casa è una’antica tradizione dalle parti di Verona e del territorio gardesano, ed è una ricetta semplice, veloce e alla portata di tutti!

 icon-cutlery Ingredienti (x 4 persone):

  • 450 gr di patate farinose a pasta bianca (spesso nelle confezioni si trova scritto “adatte per gli gnocchi”)
  • 150 gr di farina 00
  • 1 pizzico di sale

 icon-cutlery Preparazione:

Sbucciare le patate, tagliarle a pezzi più o meno uguali per uniformare la cottura e  cuocerle in acqua salata fin quando non saranno morbide.
Toglierle dall’acqua e lasciarle intiepidire dopo di chè passarle con lo schiacciapatate, aggiungendo un pizzico di sale.
Raccogliere in una spianatoia o in un tavolo da lavoro, le patate passate e unire la farina impastando fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido.
Nel caso in cui l’impasto risultasse appiccicoso, aggiungere poca farina per non indurire troppo gli gnocchi.
Con l’ impasto e fare dei cordoncini e con un coltello infarinato tagliare dei tocchetti di circa 2 cm di lunghezza.
Una volta che i tocchetti saranno tutti tagliati, si può procedere a dare la forma dello gnocco rotolando i tocchetti sull’apposito “rigagnocco” o, in mancanza, sui rebbi di una forchetta.
E’ importante fare queste rigature perchè così il sugo del condimento si amalgamerà bene agli gnocchi.
Gli gnocchi si possono consumare subito cuocendoli in acqua salata bollente per pochi minuti e conditi con un sugo a piacimento.